mercoledì 28 gennaio 2009

Mangiare le Nuvole


In Primavera, quando ero bambina, passavo intere giornate distesa sui prati a guardare le nuvole in cielo.

La Primavera racchiude la forza del risveglio della Natura, la Primavera é l'espressione massima della capacità della Natura di uscire sempre dall'inverno e di rinascere a nuova vita con una nuova luce.

Distesa sull'erba guardavo le nuovole che cambiavano forma, si dissolvevano, si creavano. La loro leggerezza, il guardarle mentre vivevano la loro libertà nel cielo ha fatto nascere in me il desiderio più grande, quello che ti fa sentire unica ed irripetibile appena lo avrai realizzato, il mio desiderio più grande: MANGIARE LE NUVOLE.

Crescendo questo mio desiderio é finito nel dimenticatoio per molto tempo, ma Lui non ha smesso di crescere e di nutrirsi di un'antica energia che la mia anima di bambina gli aveva donato per potersi realizzare ed oggi quel desiderio si é realizzato: IO MANGIO LE NUVOLE.


Mangio le nuvole ogni volta che Gianni mi sorride,

Mangio le nuovole ogni volta che Mostrilla mi fa le fusa,

Mangio le nuvole ogni volta che rido con i miei amici,

Mangio le nuovole ogni volta che mi commuovo per una canzone,

Mangio le nuovole ogni sera che bevo la tisana con la Vale,

Mangio le nuvole ogni volta che passeggio nei boschi con Whisky e Napo,

Mangio le nuovole perché ho imparato a danzare la vita,

Mangio le nuovole perché un saggio Maestro mi ha ricordato

che ogni mattina l'Universo pronuncia il mio nome.


Betty

Fonti
Immagine Nuvole: wingbeatman.blogspot.com

2 commenti:

  1. Che belle parole, leggere e intense, piene di aria e di libertà.
    Ciao mangiatrice di nuvole

    Fabiana

    RispondiElimina
  2. Carissima Fabiana,
    grazie di cuore del tuo commento, sono i gesti semplici, ma carichi d'energia, che cambiano il cielo delle giornate.
    Buona Vita. :-D
    Betty

    RispondiElimina