domenica 31 maggio 2009

Chantilly Monica

Questo dolce é una mia rielaborazione di una ricetta trovata su Sale e Pepe. Essendo una mia rielaborazione l'ho anche ribattezzato dedicandolo alla mia amatissima sorellina per questa nuova ed entusiasmante svolta nella Sua vita.

Chantilly Monica



Ingredienti per 4 persone

340 ml di panna fresca
80 gr di zucchero a velo
4 cucchiai di Moscato di Pantelleria
125 gr di fragoline
125 gr di lamponi
6 gr di gelatina in fogli

Mettete a bagno i fogli di gelatina in una ciotola con acqua fredda. Versate il Moscato di Pantelleria in un pentolino e scaldatelo a fuoco basso. Quando la gelatina si è ammorbidita, scolatela, strizzatela, scioglietela nel vino Moscato caldo e lasciatela intiepidire.
Montate la panna con la frusta in un recipiente ben freddo, aggiungendo verso la fine lo zucchero a velo, poco alla volta e sempre montando con la frusta, finché il composto diventa gonfio e soffice, quindi incorporate delicatamente con una frusta a mano il Moscato.
Disponete uno strato del composto in 4 coppe. Distribuitevi sopra la frutta (tenetene da parte qualcuno per la decorazione) e completate con il composto di panna rimasto. Tenete il dessert in frigo fino al momento di servire. Decorate con la frutta tenuta da parte.


Questa ricetta é apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 29 Maggio 2009.

sabato 30 maggio 2009

Filastrocca del Tuono



Tuono che batti come un tamburo
Suono che scoppi nel cielo scuro
Tu mi hai assordato, re del frastuono
Ma il cielo è bello, io ti perdono
Sono incantato dalle saette
Tutte appuntite come forchette
Sono impaurito dal grande fuoco
Ma elettrizzato da questo gioco
Dopo stai zitto, siedi sul trono:
Mettiti buono.



Fonte: Amica Terra - Fatatrac

venerdì 29 maggio 2009

Consigli per gli acquisti a quattrozampe

giovedì 28 maggio 2009

Marmellata ai Pistacchi




Fiuuuuuuuuuuuuuuu!!! Appena in tempo posto la mia ricetta per il concorso Sottovetro indetto da Virginia del blog Lo Spilucchino insieme a Le Tamerici

Marmellata ai Pistacchi




600 grammi di melanzane
1 chilo di zucchero
1 arancia
100 grammi di pistacchi
200 grammi d'albicocche secche
1 pizzico di cannella in polvere

Mettere in una casseruola le melanzane a dadini, unite allo zucchero, il succo e polpa dell'arancia, i pistacchi, le albicocche secche e il pizzico di cannella. Cuocere per circa un'ora e mezza. Versare la marmellata nei vasi, chiuderli, capovolgerli e farli raffreddare.

Questa marmellata viene servita d'accompagnamento alle carni lessate.


Questa ricetta partecipa al Concorso





Logo concorso

mercoledì 27 maggio 2009

Gambi di sedano al miele di acacia con mousse di gorgonzola e mascarpone




20 gambi di sedano
50 grammi di mascarpone
40 grammi di gorgonzola
2 cucchiai di miele d'acacia

Pulire i gambi di sedano e tagliarli. Preparare una mousse con il mascarpone, il gorgonzola e due cucchiai di miele di acacia. Disporre la mousse all’interno dei gambi di sedano.

Apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 15 Maggio 2009.


Fonte: www.mielizia.it

lunedì 25 maggio 2009

La Strega e la magica Liguria: Triora e la Zuppa della Strega - Terza Parte

Altra tappa del magico weekend é stata Triora.



…Nel lento decliviar del giorno,
sul finir di novembre,
quando l’animo stanco perde la speranza
e il viaggiare diventa
delle quotidiane incertezze
il dolce oblio,
inaspettata e prodigiosa scorsi una terra
dove mai tenebra calava,
ma l’ora del crepuscolo
come incerto bagliore di fiaccola
ne illuminava i nebulosi confini.
Era la landa dello Spirito
Distesa di secolare pace
Celata tra le nebbie della storia,
dimora fatta di silenti chiostri e antiche rovine.
Qui ritrovai sepolte le memorie del passato
Che inascoltate giacevano
In attesa di colui che per amore e nostalgia
Non le avrebbe più dimenticate…

Ippolito Edmondo Ferrario, AA.VV “Mete d’autore in provincia di Imperia” volume secondo,
a cura di Maria Teresa Verda Scajola


A Molini di Triora mi sono fermata nella Bottega di Angelamaria dove ho comprato la mesciua: una rinomata zuppa di legumi e frumento dal gusto inconfondibile che ho preparato seguendo il mio intuito ribattezzandola:

ZUPPA DELLA STREGA

Ingredienti per 4 persone

350 grammi di Mesciua
100 grammi di pancetta dolce a cubetti
1 gambo di sedano
1 porro
1 piccola cipolla bianca
1 carota
brodo vegetale
prezzemolo
menta
timo
olio extravergine d'oliva
sale
un pizzico di peperoncino

Lasciare ammollare in acqua fredda per una notte la mesciua. Al mattino scolare, sciacquare. In una pentola di coccio soffriggere il porro e cipolla affettati finemente insieme alla carota ed al sedano a cubetti. Quando il soffritto sarà dorato aggiungere la pancetta e far insaporire per due minuti. A questo punto aggiungere la mesciua e fatela insaporire per 5 minuti al termine dei quali ricoprire con brodo vegetale e far cuocere a fuoco lento per 1 ora e 15 minuti. Al termine della cottura aggiustare di sale, condire con peperoncino, il trito di prezzemolo, menta e timo, poco olio d'oliva e una spolverata di parmigiano reggiano.

Ricetta pubblicata nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 22 Maggio 2009.

martedì 19 maggio 2009

La Compagnia del Cavatappi

La mia continua ricerca ed anche la mia curiosità, mi portano a viaggiare nella grande autostrada degli internauti per conoscere nuovi amici bloggers con cui mi piace avere confronti, consigli e lunghe chiaccherate che aprono nuovi sentieri alla mia conoscenza.
In uno di questi miei viaggi ho conosciuto:



La Compagnia del Cavatappi é un sito di e-commerce dove si possono acquistare prodotti enogastronomici d'ottima qualità. Potete trovare nella sezione enoteca vini che renderanno i vostri pranzi e cene indimenticabili inebriando il palato dei vostri commensali!
Nella sezione dedicata alla pasta avrete l'imbarazzo della scelta visto il numero di varietà e dimensioni di queste paste che ci riportano alle nostre origini attraverso la riscoperta d'antiche e sane ricette insieme all'aroma dell'olio extravergine d'oliva confezionato nelle pratiche taniche da 13 litri o 5 litri.
Inoltre, la Compagnia del Cavatappi offre a tutti i foodbloggers l'opportunità di ricevere un buono d'acquisto gratuito spendibile nel negozio online compilando semplicemente questo form. Quindi cari amici non aspettate oltre e rendete le Vostre ricette uniche grazie alla Compagnia del Cavatappi!

domenica 17 maggio 2009

Buon Compleanno Monica!!!

Sorellina,
possa bellezza sempre accompagnarti,
dietro di te,
di fronte a te,
sopra di te,
sotto di te
e tutto intorno a te!

lunedì 11 maggio 2009

Cestino di pasta frolla con yogurt e miele di castagno

Continua il mio viaggio di "diffusione del verbo" con una nuova ricetta di Alce Nero

CESTINO DI PASTA FROLLA CON YOGURT E MIELE DI CASTAGNO




Ingredienti per circa 30 cestini:

Per la pasta frolla:
200 gr. farina
80 gr. burro
1 uovo
1 cucchiaino di lievito
1 scorza di limone grattuggiata

Per il ripieno:
100 gr. di yogurt greco
50 gr. di scagliette di mandorle
2/3 cucchiai di miele di castagno

Per la pasta frolla: mettere la farina a fontana su un piano liscio e ben pulito.
Porre al centro l’uovo intero, la scorzetta di limone grattugiata e tutti gli altri ingredienti. Amalgamare poco a poco con l’aiuto di una forchetta e lavorare velocemente l’impasto con le punta delle dita fino a quando gli ingredienti si siano amalgamati.
Avvolgerlo in una pellicola trasparente e lasciarlo riposare circa 1 ora in frigo.

Riporre la pasta frolla su un tagliere e stenderla con un matterello in modo da ottenere uno spessore di 3-4 mm.
Tagliare la pasta frolla con formine di circa 10 cm di diametro e con queste foderare degli stampini di piccola pasticceria dello stesso diametro, precedentemente imburrati.
Pungere con una forchetta la pasta per fare in modo che non si alzi durante la cottura.
Mettere gli stampini in forno a 170° C per 8/10 minuti. Fare raffreddare la pasta e toglierla dagli stampini.
Riempire i cestini così ottenuti con yogurt greco, unire le scagliette di mandorle e, in ultimo, un cucchiaino di miele di castagno.

Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 8 Maggio 2009.

mercoledì 6 maggio 2009

Spiedini con Salsa alla Menta

Che bello aprire la finestra al mattino e vedere tutte le mie erbettine aromatiche che dal giardino mi fanno "Ciao" e quindi comincio a rendere omaggio a Madama MENTA con questa semplice ricetta che grazie alla sua presenza la rende GUSTOSISSIMA!!!

SPIEDINI CON SALSA ALLA MENTA



Ingredienti per 6 persone

Spiedini
350 grammi di polpa di vitello
250 grammi polpa d'agnello
200 grammi zucchine
30 grammi burro
scalogno
salvia
rosmarino
vino bianco secco
sale
pepe

Salsa
100 grammi di aceto bianco
100 grammi di vino bianco secco
100 grammi di zucchero semolato
menta fresca
pepe in grani

Eliminate dalle carni scarti e pellicine, quindi riducetele a bocconcini che raccoglierete in una ciotola. Irrorate con un bicchiere di vino e insaporite con uno scalogno tritato. Coprite e lasciate marinare per 2 ore. Intanto fate sciogliere sul fuoco lo zucchero in g 50 d'acqua, finché diventerà color caramello. Allora unite l'aceto, il vino e un cucchiaino di granelli di pepe; lasciate ridurre di circa la metà, poi unite una manciatina di foglioline di menta. Spegnete dopo circa mezzo minuto e lasciate raffreddare la salsa. Tagliate le zucchine a rondelle, infilzate su 6 lunghi spiedini la carne e la verdura, alternandole. Cuocete gli spiedini per circa 20', nel burro spumeggiante, aromatizzato da rosmarino e salvia, spruzzandoli quando saranno rosolati, con 2 cucchiaiate di vino. Salate e pepate. Portate in tavola gli spiedini caldi, accompagnandoli con la salsina alla menta.

Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 1 Maggio 2009.



Fonte: La Cucina Italiana