giovedì 31 dicembre 2009

Pane, Pagnotte, Grissini...

Oggi é l'ultimo giorno dell'anno e volevo farVi gli auguri consigliandoVi un libro fragrante: PANE.




per chi come me ama il pane, questo libro é come uno scrigno pieno di tesori tutti da sperimentare e gustare!!!

Vi posto anche una ricetta tratta dal libro che dedico al mio amico Emanuel che come proposito per l'anno nuovo sul suo profilo facebook ha scritto: "Cucinare per tutte le donne che incontro!" :-DDD

SCONE

150 g burro salato

600 g farina bianca

150 g lievito chimico

280 g uvetta sultanina

190 g panna da cucina

190 g latte (190 ml)

2 uova sbattute con un pizzico di sale

In una grande ciotola, amalgamare il burro a pezzetti con la farina. Aggiungere lo zucchero e il lievito chimico e poi l'uvetta sultanina mescolando bene per distribuirla in modo uniforme.
Unire la panna e il latte lavorando con la spatola fino a quando l'impasto si sarà ben rappreso. Infarinare leggermente il piano di lavoro e trasferire l'impasto. Premere per appiattirlo leggermente, piegare a metà, poi premere di nuovo e piegare nel senso opposto. Ripetere il procedimento fino a quando si sarà formato grosso modo un quadrato. Infarinare l'impasto sui due lati, coprire con un canovaccio e lasciare riposare in un luogo fresco per 15 minuti. Infarinare leggermente il piano di lavoro e con il matterello stendere l'impasto ad un'altezza di 2,5 - 3,0 cm. Togliere la farina in eccesso e con un coltello affilato ritagliare dei quadrati di 6 x 6 cm formando gli scone. Trasferire gli scone su una placca da forno assicurandosi che non siano troppo vicini. Se avanza dell'impasto, stendere di nuovo e ritagliare altri scone fino ad utilizzare tutta la quantità. Spennellare la superficie degli scone con l'uovo sbattuto. Aspettare 2 minuti e ripetere l'operazione. Abbassare la temperatura del forno a 200 °C e cuocere per circa 20 minuti o fino a quando sono ben lievitati e ben dorati da entrambi i lati.


Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 25 Dicembre 2009.


BUON 2010 A TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

martedì 29 dicembre 2009

Conto alla rovescia...

Amiche ed Amici della blogsfera siete pronti per l'ultimo dell'anno? Io quasi... ho tirato le somme del 2009 e guardandomi indietro mi sembra che siano passati dieci anni e non uno da tutto quello che é successo, da come é cambiata la mia vita, da come sono cambiata Io... Ci sono stati giorni di cieli sereni e giorni di temporali, ma se dovessi scegliere fra uno o l'altro direi: ENTRAMBI! Nel girotondo del mio anno 2009 intorno ad un fuoco, ho stretto le mani di tante persone, nuove anime che hanno arricchito la mia vita e che ora camminano con me ed altre che hanno scelto altri percorsi che per alcuni sono stati l'attraversamento del Ponte d'Arcobaleno dopo una vita ricca di sorrisi, emozioni ed amore.

Ad ognuno di Loro dico semplicemente GRAZIE.


Ma ora passiamo ad un must del finger food che é stato un successo in una recente cena e per questa ricetta devo ringraziare Le Tamerici e la loro strepitosa confettura extra di zucca.



ARANCINI DI RISO CON PARMIGIANO REGGIANO E CONFETTURA EXTRA DI ZUCCA




350 di riso
4 uova
40 g di parmigiano reggiano grattugiato
60 g di parmigiano reggiano a piccole scaglie
80 g di confettura extra di zucca
q.b. pane grattugiato
olio per friggere

Lessare il riso in abbondante acqua a bollore salata, una volta pronto scolarlo e farlo raffreddare, aggiungere il parmigiano e le uova. Spalmare sul palmo della mano un poco di riso farcire con una scaglia di formaggio e un poco di confettura di zucca chiudere formando una palla, continuare fino all’esaurimento degli ingredienti. Passare gli arancini nelle uova sbattute e poi nel pane grattugiato, friggere in olio profondo. Far asciugare gli arancini una volta fritti in forno caldo a 200° per pochi minuti prima di servire.


Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 16 Ottobre 2009.

martedì 22 dicembre 2009

Pane & Palle di Neve

Qui Bolladello innevata. Spazzaneve e spalatori all'opera. Cani che fanno trincee di neve in giardino. Gatta che continua a farmi i dispetti perché mi crede responsabile della nevicata O_O. Gianni influenzato che tossisce ininterrottamente da domenica sera. A me non resta che fare il pane per rilassarmi!!! :-DDD


PANE DEI GIORNI DI FESTA




Ingredienti per 10 persone

800 grammi di farina di riso
200 grammi di farina di grano duro
50 grammi di lievito di birra
1,2 dl di olio extravergine d'oliva
1 pizzico di zucchero
50 grammi di pancetta a cubetti
2 cucchiaini di sale rosa

Setacciate le farine sulla spianatoia, formate al centro una fontana larga e mettetevi dentro il lievito diluito in 4 dl d'acqua tiepida zuccherata, un dl d'olio e il sale; mescolate gli ingredienti, lavorate energeticamente l'impasto per 10 minuti e poi raccoglietelo a palla. Ungete con metà dell'olio rimasto la superficie della pasta, avvolgetela in una pellicola e lasciatela lievitare per circa un'ora in un luogo tiepido. Rimettete l'impasto sulla spianatoia allargatelo e amalgamatevi i cubetti di pancetta; impastatelo brevemente e formate un rotolo con la pasta, adagiatelo sulla placca del forno, unta d'olio e congiungete le estremità. Coprite con pellicola trasparente e lasciate riposare in luogo riparato per 30', finché la pasta avrà raddoppiato il volume. Mettete il pane in forno già caldo per 180° e cuocetelo per 50' circa, fino a quando si sarà formata in superficie una crosticina dorata. Toglietelo dal forno, trasferitelo su una griglia e lasciatelo raffreddare completamente.

Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 18 Dicembre 2009.

venerdì 18 dicembre 2009

Tortiglioni all'Amatriciana di Casa Dodo

Dodo, Dodo se non ci fossero bisognerebbe inventarli!!! :-DDD
Mentre fuori nevica a go-go e guardo Whisky e Napo che fanno gallerie nella neve ed Io mi chiedo perché ho deciso d'averLi portati oggi dal Loro Tolettatore di fiducia, Dandy Dog, (ma oggi alle 15:00 non nevicava!!! X-() posto una ricetta della mitica Signora Dodo che darà la carica a chi come me, domani passerà la giornata a spalare!!!


TORTIGLIONI ALL'AMATRICIANA DI CASA DODO




500 g di Tortiglioni
150 g di guanciale
1 cucchiaio di olio di oliva extravergine
q.b. vino bianco secco
6 /7 pomodori maturi (San Marzano o pomodori pelati)
q.b. peperoncino
100 g di pecorino grattugiato
q.b. sale

Ungere la padella con olio extra vergine d'oliva per rosolare il guanciale tagliato a dadini, col peperoncino. Spruzzare col vino bianco, poi togliere il guanciale per togliere l'eccesso di olio e per non farlo seccare troppo. Unite i pomodori pelati a fettine e senza semi. Dopo 2/3 minuti aggiungere il pomodoro, rimettete dentro i pezzetti di guanciale e togliere il peperoncino. Rimescolate ancora per pochissimo. Lessare la pasta e scolarla al dente. Metterla in una ciotola aggiungendo il pecorino grattugiato. Aggiungere la salsa ottenuta e mescolare. Guarnite con altro pecorino, se volete.

Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 11 Settembre 2009.

venerdì 11 dicembre 2009

Pasticcio di Crepes di Riso con Salsa al Gorgonzola

Ultimamente mi é venuta la fissa della farina di riso che da un tocco di leggerezza anche a piatti non propriamente leggeri come queste crepes: PROVARE PER CREDERE!!!

Pasticcio di Crepes di Riso con Salsa al Gorgonzola



Per le crepes:

250 grammi di farina di riso
3 uova
500 ml di latte crudo
50 grammi di burro
1/2 cucchiaino di sale


Per il ripieno:

250 grammi di verza
200 grammi di ricotta di capra
150 grammi di yogurt
150 grammi di gorgonzola
2 cucchiai di latte crudo
q.b. sale
q.b. pepe

Setacciare la farina in una ciotola capiente formando la fontana. Sgusciare le uova nella fontana e mescolate con una frusta. Quando saranno ben amalgamate unitevi anche il latte quindi sbattete per qualche minuto così da ottenere un composto perfettamente liscio. Aggiungete il burro fuso, il sale e sbattete ancora fino ad ottenere una pastella fluida e cremosa. Passate la pastella nel cinese per eliminare eventuali grumi. Coprire con la pellicola da cucina e lasciate riposare per un'ora in luogo fresco. Dopo il periodo di riposo la pastella sarà più densa, quindi prima della cottura aggiungete un po' di latte per renderla più fluida.
Ungete leggermente la crepiere con burro. Passatevi poi della carta assorbente da cucina per eliminare il condimento in eccesso. Scaldate la padella sul fuoco per 5 minuti. Quando sarà ben calda versatevi la pastella e ruotando la padella con un movimento circolare del polso distribuite la pastella fino a coprire il fondo. Dopo circa 30 secondi staccate delicatamente i bordi della crepe utilizzando una spatola di legno. Quando il centro sarà cotto prendete il bordo tra pollice e l'indice e dopo averla adagiata sulla spatola di legno sollevatela e giratela. Proseguite la cottura finché la crepe non prenderà un bel colore dorato puntellato da macchie brune. Non é necessario ungere ogni volta la padella con il condimento prescelto, fatelo solamente se incontrate qualche difficoltà a staccare le crepes.
Lavate la verza e lessatela in acqua bollente e salata per 15 minuti. Scolatela e tritatela. Mescolate la ricotta e la verza con il latte e salate e pepate. In una casseruola sciogliete a fiamma bassa il gorgonzola con lo yogurt senza portare ad ebolizzione. Fate uno strato di crepes e sopra il composto con la verza e così via terminando con uno strato di crepes dove verserete sopra la salsa di gorgonzola. Cuocere a forno caldo per 15 minuti a 150 gradi.

Ricetta apparsa nella newsletter di QBSPACE di Venerdì 11 Dicembre 2009.

domenica 6 dicembre 2009

Una Giornata nella Redazione de "La Cucina Italiana"




Ebbene sì uno dei miei più grandi sogni si é realizzato: Io nella Cucina de "La Cucina Italiana" come ospite in redazione nel numero di questo mese di Dicembre!
Una giornata che é conservata nello scrigno dei ricordi più belli e questa semplice ricettina la voglio dedicare a chi sorride alla vita anche quando sembra che non ci sia ne la luna ne stelle ad illuminare le notti dell'anima: questa ricetta é dedicata a Te Lila, TI VOGLIO BENE.



Bigoli del Forner


320 grammi di Bigoli di Bassano
150 grammi di filetto di salmone
1 mela rossa
1 cipolla dorata
1/2 bicchiere di Calvados
q.b. sale
q.b. pepe
olio extravergine di oliva

Tritare la cipolla finemente e farle appassire con mezzo bicchiere di acqua, quando sarà trasparente unire la mela tagliata a dadini e due cucchiai di olio extravergine di oliva, far rosolare a fuoco vivace quindi unire il filetto di salmone tagliato a striscioline. Aggiungere il bicchiere di Calvados, alzare la fiamma e far evaporare velocemente, regolare di sale e pepe quindi condire i bigoli.

Ricetta apparsa nella newsletter di
QBSPACE di Venerdì 4 Dicembre 2009