domenica 17 gennaio 2010

Brrrrrrrrrrrrrrrrrrrr........................

Oggi é una giornata gelatissima, da starsene sul divano, musica di sottofondo in compagnia di un buon libro e gatta ronfante a fianco... e mentre ero persa in questi pensieri, per il mio pomeriggio da 10 e lode, ho preparato un pranzetto veramente light!


Frittata contadina



6 uova
200 g di cipolla rossa di Tropea
400 grammi di verza
q.b. olio extravergine d’oliva
q.b. sale
q.b. pepe di mulinello
1 patata
 
Pelare e tagliare la cipolla a listarelle sottili. Lessare la verza e la patata. Scaldare dell’olio extravergine d’oliva in una padella antiaderente, aggiungere la cipolla tagliata e la verza e cuocere su fiamma moderata. Passare la patata al setaccio. Sbattere le uova, condirle con sale e pepe , aggiungere la patata ed il composto di cipolla e verza . Informare la frittata a 200 ° per 10 minuti. Servire subito.
S'accompagna perfettamente con patate lesse.

Ricetta apparsa su QBSPACE di Venerdì 15 Gennaio 2010.

3 commenti:

  1. Eccezionale questa frittata; un'amalgama di sapori incredibile! La farò senz'altro. Ti chiedo però una precisazione; ho visto che hai optato per cuocerla al forno; io non amo molto le frittate fatte al forno, perchè secondo me assumono un sapore molto diverse che nel farle in padella e poi ho notato che spesso finiscono per gonfiarsi e diventare anti estetiche... tu che ne pensi? come hai fatto a mantenerla bella piatta? grazie e buona domenica. Barbara

    RispondiElimina
  2. Dalla foto sembra buonissimo... peccato che non si sentano i profumi...

    RispondiElimina
  3. Grazie Palmy... e speriamo che nel futuro i pc abbiano anche la funzione profumo!

    Ciao Barbara!
    Grazie della tua interessante domanda!
    Io solitamente le faccio sempre al forno. L'ho infornata a forno caldo con cottura "normale" x 5 minuti e poi i restanti 5 minuti a forno ventilato e così non si gonfia. :-D

    RispondiElimina